Camere d'aria

Sarà capitato a tutti di avere una voglia irrefrenabile di uscire a pedalare all’aria aperta, cambiarsi di corsa, scarpe già indossate e appena aperto il garage ecco la brutta sorpresa: la bici ha una ruota a terra. A quel punto c’è poco da fare, tocca smontare il cerchio e cambiare la camera d’aria con una nuova. Molto spesso questo componente viene trascurato e considerato alla stregua di un orpello, quando invece l’affidabilità della nostra bicicletta è strettamente legata alla sua qualità e alle sue prestazioni, permettendoci di proseguire la marcia senza intoppi oppure obbligandoci a uno spiacevole intervento d’emergenza a bordo strada. Proprio per evitare questi contrattempi e per garantire la massima robustezza esistono camere in lattice, con profili antiforatura studiati apposta o addirittura con liquidi autosigillanti al loro interno in grado di fare fronte a piccoli fori e pizzicature in totale autonomia. Chi invece necessita di estrema leggerezza deve rivolgere la sua attenzione alle linee superlight, sviluppate da quasi tutti i marchi più famosi, che abbinano una discreta resistenza a pareti ultra sottili e leggere. Oltre a ciò, per chi utilizza la bici saltuariamente e non richiede performance ineccepibili vi è un’ampia gamma di prodotti tradizionali in butile che rispondono a ogni possibile esigenza in quanto a misure, lunghezza e tipologia di valvola.

Visualizzazione di 12 risultati